Itinerario 1

Itiner. Fiume AmatoFIUME AMATO E MULINO BRUNI

Il territorio di Miglierina è caratterizzato dai resti di antichi mulini ad acqua dei primi dell’Ottocento, dove nel passato gli abitanti si recavano per macinare il grano, il granturco e legumi vari. Partendo dal Municipio in via Salvo D’Acquisto ci dirigiamo verso viale Primo Maggio per poi svoltare a sinistra in via Melina, una tranquilla strada di campagna. Nei suoi circa 2.000 metri di percorso potremo ammirare diversi e antichi casolari brulicanti di vita e attività contadine.

Dopo circa 25 minuti di cammino, superata una transenna metallica sulla nostra destra, imbocchiamo il sentiero di 500 metri che ci porta al fiume Amato e all’area attrezzata antistante il vecchio mulino Bruni, al cui interno ritroviamo le vecchie macine per il grano. Le acque del fiume Amato  sorgono dalle montagne di Soveria Mannelli e costeggiano tutto il paese, attraversando il Lametino per sfociare nel Mar Tirreno.

Risaliamo le scale che ci riportano sulla strada principale. Per rientrare in paese possiamo continuare su via Melina e dopo circa 1.300 metri, a un bivio, ci sarà a destra una piccola edicola votiva. A sinistra, la strada che risale verso il paese, fino alla chiesa del Rosario. Oltrepassando, invece, l’edicola votiva, ci ritroveremo a un secondo bivio, dove seguendo sulla destra torneremo nuovamente al fiume Amato, girando a sinistra risaliamo fino alla Strada Provinciale 43, poco sopra il cimitero, per poi ridiscendere nuovamente in paese. Consigliamo quest’ultimo percorso a coloro che amano le lunghe passeggiate (circa 7.000 metri).